sostenibilità

SOSTENIBILITÀ SOCIALE

L’adesione della Romania all’Unione Europea ha imposto la revisione e l’armonizzazione degli standard sulla salute e sulla sicurezza sul lavoro. Era necessario uno sforzo maggiore sia per la dotazione dell’azienda con le infrastrutture e con materiali necessari, sia per cambiare la mentalità dei dipendenti della società.
Durante gli anni, abbiamo formato e certificato un personale specializzato che è riuscito ad implementare con risultati positivi, le politiche sulla salute e sulla sicurezza sul lavoro.

Ci troviamo in stretta collaborazione con le strutture di istruzione universitaria. La nostra azienda mette alla disposizione dell’Università di Politecnico di Bucarest, attraverso un parteneriato sottoscritto con i suoi rappresentanti, la possibilità di fare lo stage di pratica degli studenti nonché la possibilità della predisposizione delle tesi di laurea, master e dottorati. Parte degli studenti che hanno beneficiato di questo parteneriato sono oggi tra i dipendenti premium della nostra azienda. Stiamo considerando lo sviluppo di nuovi parteneriati anche con le strutture di istruzione di livello secondario (studi liceali, studi post-liceali).

AUTORIZZAZIONI

SOSTENIBILITÀ ECONOMICA

La produzione di alluminio su larga scala è diventata possibile a partire dal 1866. Da allora fino ai nostri giorni sono state prodotte circa 1.000.000.000 di tonnellate, di cui oltre il 75% di queste quantità è ancora utilizzato in costruzioni, trasporto, imballaggio, macchinari e impianti ecc.

Questi prodotti, che metteranno fine al loro ciclo di vita e andranno a riciclaggio, forniscono una solida base per la sostenibilità economica di questa attività attraverso i due vettori rappresentati dalla tutela dell’ambiente (disinquinamento) e dall’erogazione di materie prime per varie industrie.

Il nuovo concetto di economia circolare si basa sul riciclaggio. È importante menzionare il coinvolgimento della nostra azienda nello sviluppo del know-how e degli investimenti necessari per l’attuazione delle direttive europee sulla libera circolazione delle merci, la riduzione dei costi e il rispetto per l’ambiente.